HACCP

L'HACCP (Hazard Analysis and Critical Control Points), letteralmente Analisi dei Pericoli e dei Punti Critici di Controllo, è un insieme di procedure, volto a prevenire i pericoli di contaminazione alimentare. Si basa sul monitoraggio dei "punti della lavorazione" degli alimenti in cui si prospetta un pericolo di contaminazione, sia di natura biologica che chimica o fisica. È sistematico ed ha basi scientifiche; la sua finalità è quella di individuare ed analizzare pericoli, e mettere a punto sistemi adatti per il loro controllo (inteso nell'accezione di "regolazione").
Dopo l'emanazione del D.Lgs. 155/1997, poi abrogato dal d.lgs. 193/2007 in attuazione del regolamento CE 852/2004, è stato introdotto in Italia il sistema HACCP che, promuovendo il concetto di prevenzione, analizza i possibili pericoli verificabili in ogni fase del processo produttivo e nelle fasi successive come lo stoccaggio, il trasporto, la conservazione e la vendita o somministrazione al consumatore.
Questo controllo si prefigge di monitorare tutta la filiera del processo di produzione e distribuzione degli alimenti; lo scopo è quello di individuare le fasi del processo che possono rappresentare un punto critico.
Il sistema pone un importante accento sulla qualità alimentare, in particolare riguardo a salubrità e sicurezza, concetto che va oltre la semplice soddisfazione del cliente, ma che punta piuttosto alla tutela della salute pubblica. (Tratto da Wikipedia)

  • Manuale di autocontrollo aziendale, periodicità e modalità operative
  • Schede (Elenco attrezzature, Personale e mansionario, Rintracciabilità, Registrazione non conformità, ecc.)
  • Scheda tecnica dei prodotti utilizzati
  • Richiesta di Dichiarazione di Conformità

 

 

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok Rifiuta